La nuova BMW Serie 6: sperimentare la dinamica di guida in condizioni reali

Immerso nel dipartimento delle Bouches-du-Rhône nella regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, nel sud della Francia, si trova il comune di Miramas. Con una popolazione di circa 25.000 abitanti, è una piccola città relativamente insignificante. Tuttavia, a soli 2 km dal centro della città si trova il Circuito di Miramas.

Già nel 1926 ha ospitato il Gran Premio di Francia, ma oggi la pista è di proprietà della BMW e utilizzata come pista di prova per veicoli.

Ape to Gentleman è stato invitato in Provenza dalla BMW per mettere alla prova la loro nuova Serie 6 e, come potresti pensare, la nostra prima domanda è stata: perché la Francia meridionale? Con sede a Monaco, in Germania, a oltre 1000 km di distanza, non ha molto senso. Il motivo, tuttavia, è che il tempo è perfettamente stagionale, rendendolo ideale per testare veicoli in condizioni diverse.



Arrivare a Miramas era qualcosa che posso solo immaginare sarebbe come entrare a Fort Knox; un esercizio di sicurezza. Siamo stati anche i primi blogger ad avere accesso alla pista di prova. Tuttavia, ha aggiunto all'esperienza, insieme a veicoli BMW che non avevamo mai visto prima, quasi aspettandosi che James Bond 007 facesse la sua comparsa.

La giornata in pista è iniziata con quella che può essere descritta solo come formazione 'scappare dalla guida'. L'istruttore BMW era un pilota da corsa altamente decorato e dopo diversi giri sulla pista di prova una sensazione iniziale di paura si è evoluta in una sensazione di fiducia mentre l'istruttore si sedeva accanto a noi, mentre guidavamo le ultime navi a razzo BMW intorno alla pista con il test consiglio dei conducenti.

Altrettanto impressionante è stata la vista da terra, in piedi lungo la pista mentre altri guidavano la Serie 6, tanto sportiva da lontano quanto da dentro.

Imparare ed essere insegnato dall'istruttore non solo ci ha avvantaggiato personalmente, ma credo che migliori anche la tua guida su strada; sapere dove frenare e cosa può e non può gestire l'auto. Tuttavia, è anche servito per mostrare e sperimentare in prima persona quanto sia incredibilmente capace l'apparentemente lussuosa Serie 6 nel guidare velocemente.

Frenare forte e in ritardo, viaggiare a 150 mph senza problemi fa tutto parte della tecnologia Driving Dynamics, dove l'eccellente tenuta di strada, lo sterzo ad alta precisione e la reattività immediata hanno prodotto un equilibrio ideale tra agilità e stabilità. BMW si riferisce a questo come al 'puro piacere di guida'. In effetti non abbiamo viaggiato a lungo per la campagna del sud della Francia, poi all'improvviso volando intorno alla pista di prova, qualcosa che la Serie 6 gestisce attraverso un passaggio dalla modalità Comfort alla modalità Sport. In modalità Sport, puoi sentire l'auto cambiare con i cambi di marcia configurati per le massime prestazioni. Grazie alle otto marce, il motore ha sempre funzionato a un livello che ha sfruttato al meglio la sua potenza ed efficienza - come ad esempio un'accelerazione più rapida quando si sorpassa un altro veicolo - cosa che non abbiamo fatto, per la nostra sicurezza ... ovviamente.

Questo ci porta piacevolmente al Launch Control, dove tutto ciò che serve sono mani, piedi e nessuna paura. Disattivare il DSC (Dynamic Stability Control) e inserire la marcia D / s premendo contemporaneamente il freno e l'acceleratore. Compare un simbolo: una bandiera per il controllo del lancio attivo. Ora hai tre secondi per rilasciare il freno; 1 ... 2 ... 3 ... Houston, abbiamo il decollo. Sono sicuro che l'astronauta Neil Armstrong potrebbe descrivere meglio questa sensazione, ma il grande uomo probabilmente non era così a suo agio.

Avevamo tre auto con lievi differenziali; una 650i Coupé che era davvero veloce e bella. Sulla pista di prova, sembrava il più elegante e potente. La 640d Convertibile è andata in pista di prova senza alcuna debolezza significativa; offrendo più coppia ma meno accelerazione. Ancora una volta, sembrava molto agile e attraverso il suo aspetto molto esclusivo.

Tuttavia, la star dello spettacolo per noi è stata la 650i xDrive Gran Coupé. Combinava grande abitabilità con eccezionale atletismo. Aveva tutta la potenza e l'intelligente sistema a quattro ruote motrici xDrive che lo faceva aderire alla strada come una colla ... è difficile esprimerlo a parole, ma ci proverò: l'auto non pensa solo per te, pensa al futuro: xDrive può dirigere fino al 100% delle forze motrici su un asse, consentendo al guidatore di controllare senza sforzo il veicolo anche su superfici scivolose o colline ripide indirizzando la potenza agli assi con un'incredibile trazione. I migliori esempi sono gli scenari di sovrasterzo e sottosterzo. Al primo segno di sottosterzo, abbiamo notato che la potenza di trasmissione all'asse anteriore era ridotta. Al contrario, il DSC ha rilevato il sovrasterzo, quindi l'xDrive ha indirizzato più potenza all'asse anteriore. In verità la stabilità del veicolo torna alla normalità anche prima di notare qualcosa di sbagliato, ma il risultato finale è stato dopo pochi giri, finalmente ci siamo sentiti come se potessimo candidarci per MI6 e / o Formula 1.

In confronto, tutti e tre i nuovi modelli della BMW Serie 6 combinano sportività e dinamismo in modo eccezionale. In qualsiasi condizione, ti senti sempre molto esclusivo ea tuo agio.

Devi decidere se vuoi o meno una Coupé, una Decappottabile o una Gran Coupé. Naturalmente, ci sono migliaia di variazioni possibili con BMW Individual, ma ora stiamo davvero diventando personali.

bmw.com

* Sponsorizzato da BMW