Concept car Bosch

Altro dal CES 2017, con Bosch che rivela una nuova concept car che mostra come le diverse sfere della vita saranno perfettamente interconnesse in futuro.

'Il veicolo svolgerà un ruolo centrale nella comunicazione tra domini', ha detto Struth. Sarà inoltre ampliata la comunicazione personalizzata tra l'auto e il suo guidatore: nuove funzioni collegano l'auto all'ambiente circostante, alla smart home e all'officina. Queste funzioni renderanno possibile una guida altamente automatizzata. 'Bosch sta lavorando diligentemente per garantire che mobilità e servizi intelligenti diventino una cosa sola', ha affermato Struth. “Se l'auto è collegata alla smart home o alla smart city tramite il cloud, ci saranno vantaggi misurabili. La connettività sta trasformando l'auto in un assistente su quattro ruote '.

La concept car Bosch comprende un'ampia gamma di tecnologie innovative, incluso il momento in cui il guidatore si siede, la tecnologia di riconoscimento facciale imposta il volante, gli specchietti, la temperatura interna e la stazione radio in base alle preferenze individuali del guidatore. Il sistema è controllato tramite un display tattile tattile e un innovativo sistema di controllo dei gesti, che forniscono entrambi un feedback tangibile quando vengono utilizzati. Se l'auto è altamente automatizzata, i servizi basati su cloud consentono le videoconferenze o consentono a conducenti e passeggeri di pianificare i loro viaggi di shopping nel fine settimana o guardare i video più recenti.



Quando comunica con l'ambiente circostante, l'auto assume anche compiti importanti nella città collegata. Ad esempio, con il parcheggio basato sulla comunità, l'auto sta diventando un localizzatore di parcheggi. Quando si guida lungo la strada, l'auto rileva gli spazi tra le auto parcheggiate. I dati raccolti vengono poi trasmessi a una mappa stradale digitale. Algoritmi Bosch ad alte prestazioni valutano la plausibilità dei dati e fanno previsioni sulla situazione dei parcheggi. Un servizio basato su cloud che utilizza questi dati per creare una mappa dei parcheggi in tempo reale fa risparmiare al conducente una grande quantità di tempo e denaro e aiuta anche a ridurre lo stress.

I progetti pilota negli Stati Uniti sono previsti per il 2017. In collaborazione con Mercedes-Benz, Bosch sta attualmente testando il concetto di parcheggio basato sulla comunità nella metropolitana di Stoccarda.